Tre russi sul podio di Dobbiaco, Klaebo ko

Ustiugov trionfa su Yakimushkin e Bolshunov, Johaug meglio di Oestberg e Andersson
Italia in affanno, Anna Comarella (33.a) e Giandomenico Salvadori (40°) i migliori

Spettacolare giornata di sole e sci di fondo in Alto Adige, in occasione della prima prova del Tour de Ski…taly oggi a Dobbiaco, con le individual ad aprire le danze alla Nordic Arena e il campione uscente Johannes Klaebo a cercare di diventare il secondo atleta di sempre a vincere il Tour de Ski in due stagioni consecutive, dopo l’exploit di Dario Cologna nel 2010/11 e 2011/12. Ma i piani del norvegese sembrano guastarsi sin dal principio, e il diciassettesimo posto assoluto al termine della contesa grida vendetta: “Oggi è andata davvero male e non ho molto da dire. Proverò a dare il mio meglio domani, ma sarà difficile lottare per il podio, non penso di avere molte possibilità”. Il minuto e 11 secondi di distacco del ragazzo prodigio dal vincitore di giornata Sergej Ustiugov è infatti considerevole in vista della pursuit, di 10 km per le donne e di 15 km per gli uomini, con il futuro padre a piazzarsi davanti ai connazionali Ivan Yakimushkin e Alexander Bolshunov, che tra il resto oggi festeggiava il compleanno. Ustiugov nonostante il successo decide di rimanere con i piedi per terra: “La gara di oggi non è troppo influente, domani la pursuit avrà dei risvolti molto più determinanti. Sono abbastanza tranquillo, siamo solo a metà del Tour. Oggi è stata una bella giornata per tutti i russi, anche per celebrare l’ultimo giorno dell’anno”.

Quarto il redivivo svedese Calle Halfvarsson sul tracciato ‘Nathalie’ di 5 km, con le donne a percorrerlo due volte e gli uomini tre. Il podio si tinge dunque dei colori della madre Russia, mentre tra le fondiste la guastafeste è la svedese Ebba Andersson che impedisce ad Heidi Weng (4.a) di conquistare il podio. Vince Therese Johaug: “Sono veramente molto soddisfatta di questa gara e la pista di Dobbiaco nonostante sia faticosa mi piace molto. Al momento sono in buonissima forma e sono impaziente di vedere cosa accadrà durante le prossime tappe del Tour”, su Ingvild Flugstad Oestberg, vincitrice del passato Tour de Ski.